Aria compressa

Trattamento aria compressa > Filtri a manica

Filtri a manica o filtri a sacco

I filtri a manica, chiamati anche filtri a sacco, trovano applicazione nella depolverizzazione di correnti gassose. I gas carichi di polvere entrano nel filtro, dove incontrano una serie di sacchi cilindrici (maniche).

 

Tali maniche sono costituite da un materiale in grado di avere una permeabilità tale di far passare il gas ma non la polvere. Il filtro in questione è utile solo per la fase iniziale del ciclo di uso della manica, infatti sul tessuto si deposita velocemente uno strato di particolato. Un sistema di scuotimento permette periodicamente la rimozione di tale materiale che viene poi trasportato e stoccato attraverso sistemi di convogliamento. Scegliendo un filtro a manica si deve tenere conto della temperatura dell’applicazione e anche dell’aggressività chimica dei gas. A livello macroscopico tali filtri si dividono in “tessuti” e “feltri”. All’interno dei primi, i pori sono costituiti dagli spazi tra un filo e l’altro, per aumentare la captazione dei tessuti si può applicare una membrana, la quale capta la polvere.I feltri garantiscono maggiore efficienza di captazione e sono più efficaci anche sulle granulometrie più fini.


I vantaggi di tali filtri sono:


• bassi costi investimento

• modularità

• piccoli ingombri

• efficienze molto elevate con qualsiasi tipo di particolato.

  


I filtri a manica vengono impiegati negli inceneritori, nelle cementerie e acciaierie.

CENCI S.R.L. VIA DEL PROGRESSO, 7 - 29010 MONTICELLI D'ONGINA (PC) P.IVA 01120290331